Blog

Linux al salvataggio degli utenti XP

January 15, 2014, at 01:20 AM2 comment(s)

Il prossimo 8 aprile, Microsoft cesserà di supportare Windows XP e non rilascerà più alcun aggiornamento, neppure le patch per risolvere i problemi di sicurezza più gravi. I produttori di "Malware" avranno, così, a disposizione un sistema operativo che soffrirà di vulnerabilità destinate a restare, per sempre, irrisolte.

C' è, inoltre, da osservare che molti, per varie ragioni, non vedono di buon occhio il fatto di cestinare un sistema che “funziona”, è stato oggetto di un lunghissimo ciclo di correzioni e pare ormai abbastanza stabile. Sono anche, spesso, restii a sostituire il PC solo perchè un po' datato.

Linux, un sistema stabile, veloce, insensibile ai virus di windows, lancia una "ciambella di salvataggio" a chi è pronto a cogliere l' occasione.

Innanzitutto dà la possibilità di continuare ad utilizzare l' hardware esistente con una ampia gamma di intefacce grafiche. Si può, infatti, scegliere fra le più sofisticate: Gnome, Kde, Cinnamon, Mate, Unity, oppure fra quelle più leggere: Xfce e Lxde (veloci e più simili ad XP).

Questo è uno degli aspetti meno noti agli utenti Windows: in Linux la “gestione delle finestre” può essere affidata ad insiemi di applicazioni con caratteristiche grafiche e di comportamento differenti. Sullo stesso computer l' utente può installare “gestori” diversi e può addirittura passare da un ambiente all' altro senza dover riavviare il sistema.

Per coloro che scelgono “Xfce” (Xubuntu, Mint-Xfce, ecc.) ed erano abituati all' ambiente XP, il “passaggio a Linux” è molto facile. Quasi immediato.

Installare Linux può, inoltre, offrire vantaggi anche a tutti coloro che, aggiornando windows, sarebbero costretti a riacquistare le licenze dei pacchetti applicativi. Per questa fascia di utenti, infatti, è possibile, in molti casi, utilizzare le applicazioni di “virtualizzazione” open-source disponibili. Così, l' installazione di XP in un ambiente virtuale, permette di mantenere Windows e le relative applicazioni all' interno di un “contenitore” che può essere isolato da Internet e quindi al riparo da qualsiasi attacco.

Mentre XP è “al riparo”, è comunque possibile accedere al web, direttamente da Linux, usando i browsers e i client mail più comuni (Firefox, Chrome, Opera, Thunderbird, ecc.).

La gamma di applicazioni disponibili è completata dalle suite "office" di LibreOffice e OpenOffice che non hanno nulla da invidiare ai pacchetti di Microsoft. Sono infatti altamente compatibili con una vasta gamma di formati proprietari e possono leggere e salvare documenti in fomato "Word" e "Excel".

Linux è liberamente "scaricabile" dai siti web delle moltissime diverse distribuzioni (Ubuntu, Fedora, Mint, Debian, ecc.). Le immagini "iso" scaricate permettono di masterizzare i DVD (o creare chiavette USB) avviabili che consentono di installare il sistema. Le principali distribuzioni, inoltre, mettono a disposizione istruzioni complete di installazione.

La conservazione dei documenti preesistenti è responsabilità dell' utente. Si raccomanda, prima di ogni altra cosa, di effettuare un salvataggio completo dei supporti.

In caso di dubbi o difficoltà di qualsiasi genere è comunque preferibile ricorrere al consiglio o all' aiuto di esperti.

Comments

  1. By Maynard, on January 20, 2014, at 01:40 PM
    You actually make it seem so easy with your presentation but I find this topic to
    be actually something that I think I would never understand.
    It seems too complicated and extremely broad for me.

    I am looking forward for your next post, I will try
    to get the hang of it!
  2. By Vittorio, on January 23, 2014, at 12:17 AM
    Actually installing and using Linux is not at all more complicated than installing and using windows.
    Trying to have it done from scratch, of course, requires some experience about tampering with disks, partitions, and a few other choices that need be performed.
    Try downloading a "live" iso image and burn it to a dvd (or cd). Then make your PC start from DVD.
    If you think the procedure is a little cumbersome, you can have it done by some more "technical" guy or, better, you can seek for help in the nearest "LUG" (Linux Users Group). There you are likely to find gentle and helpful people.
    Bye.

Leave a comment

All comments are reviewed before being displayed.


Name (required):

E-mail (required, will not be published):

Website:

Enter value:

Documenti Recenti

Blix theme adapted by David Gilbert, powered by BlogIt